Tag

, ,

Oggi in Parlamento l’onorevole Binetti ha dichiarato che il suicidio di Monicelli “non è un gesto di libertà ma di disperazione”. In modo quasi infido ha ricordato il suicidio del padre di Monicelli come a insinuare che la propensione al suicidio sia nel DNA delle persone.
Questo è un Paese profondamente malato, un Paese che sa togliere le speranze ai giovani e riesce a togliere la dignità ai vecchi.
L’ideologia per la quale non ci appartiene la vita e non possiamo disporne proviene da una Chiesa che cerca di imporre a tutti, credenti e non credenti il suo credo. Probabilmente perché sa quanta poca presa ha sulle scelte quotidiane di ognuno di noi.
Questo è un Paese malato perché costringe in assenza di una legge sulla eutanasia volontaria una persona che ha dato molto a tutti noi, a suicidarsi in un giorno di pioggia getandosi dal quinto piano di un ospedale.
Questo è uno Stato che ci sta togliendo anche la libertà di morire. Questo è un Paese barbaro.

Annunci