Ho già parlato di Gunder Frank ma poiché la sua è una figura centrale nel complesso della teoria del Sistema Mondo occorre spendere due parole in più. Tedesco di nascita emigra dalla Germania quando Hitler prende il potere insieme alla famiglia paterna. Cresce di fatto

André Gunder Frank

negli Stati Uniti perché è qui che la famiglia si sposta definitivamente nel 1941. Si laurea nel 1955 in economia a Chicago con quello che sarà il suo avversario principale: Milton Friedman. Dal 1957 al 1962 lavorò all’Università del Michigan, dello Iowa e Wayne State. Dal 1962 fu professore di economia all’Università di Brasilia e dal 1965 in Messico. Nel 1968 iniziò ad insegnare a Santiago del Cile e divenne consigliere economico del presidente Salvador Allende. Da qui a causa del colpo di stato di Pinochet del 1973 dovette fuggire (sostituito di fatto da Milton Friedman e dai suoi collaboratori che ispirarono le scelte economiche del dittatore). Trovò rifugio in Europa stabilendosi definitivamente ad Amsterdam nel 1983. Impressionante la mole di pubblicazioni che scrisse durante la sua vita: 43 libri e 950 pubblicazioni. A partire dagli anni ’90 si occupò di storia pubblicando i due libri principali che segnano la sua appartenenza alla corrente del Sistema Mondo: “The World System” e “ReOrient”. Disgraziatamente questi due volumi centrali non sono mai stati pubblicati in italiano. Morì a 76 anni nel 2005. In un altro post ho scritto che la sua posizione circa l’inizio dei cicli di accumulazione lo mise all’ala estrema dei teorici del Sistema Mondo. Fu infatti olemico sia con Wallerstein che con Arrighi sostenendo l’antichità (IV millennio a.C.) dell’inizio dei cicli. Occorre misurarsi anche con le sue idee per verificare il problema centrale della teoria: l’inizio del capitalismo.

Annunci